Invitati in “trasferta”: come fare?

4 consigli per gestire gli invitati “in trasferta”!

Uno dei problemi da affrontare nell’organizzazione delle nozze è la gestione degli invitati “fuori sede”. Ecco quattro idee che vi aiuteranno per una pianificazione perfetta.

organizzazione matrimonio

L’organizzazione pratica di tutto il matrimonio non è affatto facile e molto spesso si accumulano gli impegni: scegliere l’abito, trovare i fiori, la location, spedire gli inviti, e qualcosa inevitabilmente viene dimenticato…come ad esempio gestire gli invitati che arrivano da fuori città. Se avete molti parenti e amici “fuori sede” per così dire, sarebbe opportuno organizzarne i trasferimenti, il pernottamento e perché no, coccolarli un po’.

Invitati in “trasferta”: come fare? Ecco qualche suggerimento
  • 1 Sistemazione Ovviamente la prima cosa da fare (conoscendo il numero approssimativo degli invitati che vengono da fuori città) è cercare una sistemazione: hotel, residence, B&B… Pensate a quale può essere la struttura ricettiva più idonea ad ospitarli tutti adeguatamente e ad un prezzo accessibile.
  • 2 Viaggio degli invitati Una volta trovata la sistemazione, potrà essere utile mettere in contatto gli invitati, per dar loro modo di organizzare il viaggio, magari prenotando lo stesso treno/aereo o utilizzando una sola auto.wedding, trasferta
  • 3 Trucco e parrucco Un’altra idea che sarà molto apprezzata dalle vostre invitate è quella di dar loro i recapiti di parrucchieri e saloni di bellezza nei dintorni. Potete utilizzare anche i social media per postare link e riferimenti vari che potranno essere consultati in ogni momento su gruppi o chat creati ad hoc.
  • 4 Tavoli Se avete gruppi di amici o parenti piuttosto numerosi, perché non scegliere i tavoli imperiali al posto dei classici tavoli tondi? Così non sarete costretti a dividere il gruppo e ne guadagnerà il divertimento e la spensieratezza del ricevimento del vostro matrimonio.

tavoli matrimonio

Chi paga il conto? Il galateo detta come regola che le spese dei parenti lontani sono da addebitare agli sposi o ai genitori (“dovere dell’ospitalità“). Se però insistono di voler partecipare alle spese, ringraziate e accettate! 🙂

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.