E se l’abito da sposa fosse quello di mamma?

E se l’abito da sposa fosse quello di mamma?

wednews, abito da sposa di mamma

Tanti spunti e idee su come dare una seconda vita al cimelio di famiglia: indossare l’abito di mamma fa tendenza

Abito da sposa della mamma

In tante l’hanno provato per gioco da bambine. In molte (e sempre di più pare) lo scelgono proprio in occasione del loro grande giorno. Dal fondo del baule riemergono pizzi chantilly, strascichi infiniti e decorazioni d’altri tempi. Spesso però i modelli vintage hanno bisogno di qualche modifica per renderli più attuali: poche regole, ma precise per percorrere la navata con il vestito di mamma.

Pulizia
Anche se conservato con cura potrebbe essere ingiallito, macchiato o, comunque, impolverato. Prima cosa da fare sarà cercare una tintoria specializzata in grado di rigenerarlo completamente con un lavaggio a secco (costo circa 80-100 euro).

Modifiche
Un’altra alleata utilissima sarà una sarta esperta, in grado di suggerire le modifiche possibili nel perfezionamento del fit, ma anche nel cambiamento di alcuni dettagli. L’abito può assumere un aspetto completamente differente grazie, per esempio, ad un cambio di scollatura oppure tramite la rimozione o l’aggiunta di perline, tulle e applicazioni. La lunghezza può essere facilmente rivoluzionata, perché non puntare su un modello corto?

abito da sposa, wednewsChe l’abito di mamma fosse uno scivolato, uno stile impero oppure un balzoso principesco, possiamo modificarlo come più desideriamo per avere un abito nuovo, su misura per noi, senza spendere una cifra esagerata. Mantenendo quello che ci piace ed eliminando quello che proprio non ci va, avremo l’abito dei nostri sogni.

Se, ad esempio, l’abito è ricco di pizzi e merletti, con maniche a sbuffo stile anni ’80 e gonna ampia da non passare dalla porta, allora magari sarebbe bene ridurre lo sfarzo. Si potrebbe recuperare parte del pizzo in esubero per confezionare il bouquet. Sarà un tocco molto chic.

Utilizzi alternativi
Per le spose che invece desiderano avere un ricordo appartenuto alla propria mamma senza però rinunciare all’eccitazione di scegliere un nuovo abito da sposa le modalità di riuso sono pressoché infinite:
– una striscia di tessuto o un filo di perle saranno perfetti per decorare e avvolgere il bouquet floreale
– se è danneggiato si potrà tagliare e cucire una piccola pezza trasformandola in quel “qualcosa di vecchio” adatto alle più scaramantiche
– con un paio di forbici e il set da cucito la gonna si trasformerà in un cuscino da fedi, in una giarrettiera o in un headpiece

mamma della sposa, wednews

Attraverso l’abito o il velo, da mamma a figlia, da nonna a nipote, si trasmettono emozioni e ricordi indelebili. <3

Vi potrebbe interessare anche: il matrimonio vintage

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.