Alla scoperta della Nuova Zelanda

A dicembre potrete andare alla scoperta della Nuova Zelanda

20 marzo 2018

nuova zelanda, viaggio di nozzeUna terra selvaggia, un Paese di rara bellezza, lontana, vagamente somigliante alla campagna inglese, ma sorprendentemente più bizzarra. Se sognate una luna di miele in un posto speciale e all’insegna dell’avventura, la Nuova Zelanda è sicuramente tra le mete che fa per voi!

Grande come la Francia, la Nuova Zelanda conta quattordici volte meno abitanti e molti meno turisti della sua vicina Australia.

Il periodo migliore per andare a scoprirla è l’inverno, da dicembre fino a marzo, quando in Nuova Zelanda, invece, è estate. Il volo dura circa 26 ore e il nostro consiglio è quello di affidare l’organizzazione ad un’agenzia di viaggi. Una volta a destinazione, vi potrete dedicare alle innumerevoli attività che questo Stato dell’Oceania, formato da due isole principali, è in grado di offrire.

Paracadutismo, trekking, surf, rafting, lo spettacolo dei crateri dei suoi vulcani attivi, voli in elicottero… La Nuova Zelanda è una terra dove la natura è spettacolare. I parchi nazionali, che compongono il 20% del territorio neozelandese, sono delle assolute meraviglie, a cominciare dal famoso Mount Cook (iscritto al patrimonio mondiale dell’Unesco) ed il parco nazionale di Fiordland (isola del sud) o anche l’impressionante Tongariro National Park (isola del nord, dove è stata girata la trilogia de “Il Signore degli anelli”).

È una terra battuta dai venti, soprattutto nelle zone di montagna, perciò il tempo varia con grande rapidità. La cucina risente dalle influenze di tutte le etnie che compongono la sua popolazione: potrete perciò trovarvi a degustare piatti maori, asiatici e britannici.

C’è anche una curiosità legata a questo Paese: lo sapevate che in Nuova Zelanda si trova una collinetta che ha il nome geografico più lungo del mondo? È composto da 85 lettere, è in lingua maori e in italiano significa “La vetta dove Tamatea, l’uomo dalle grandi ginocchia conquistatore di montagne, salì e suonò il flauto per la sua amata”: Taumatawhakatangihangakoauauotamateaturipukakapikimaungahoronukupokaiwhenua- kitanatahu. Romanticissimo!

nuova Zelanda, viaggio di nozze

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.